Ultim'ora

STAGE in AL...
                  Sedersi su una s...
  Provate ad immedesimarvi nella testa e nelle gambe del francese Laurent Fignon, maglia gial...
AeG - Sporting Studio di Consulenza Sportiva
News
STAGE A&G in altura sull'ETNA dal 7 al 13 maggio 2012 PDF Stampa E-mail
             

Defintite date e luogo dello STAGE A&G in atura sull'Etna del prossimo mese di maggio.

L'arrivo degli atleti è previsto nella giornata di lunedì 7 maggio presso la struttura del Rifugio Sapienza (Nicolosi -CT) a quota 2.000 sulle pendici del Vulcano Etna, con prima riunione tecnica alle ore 21 dopo cena. La chiusura dello stage prevista dopo l'arrivo della GFdel Vulcano di Nicolosi o per chi preferisce la GF Lombardo Bikes su strada, domenica 13 maggio. Il costo complessivo dello stage, con 6 pernottamenti in mezza pensione, comprensivo di tutti i servizi A&G, è di 355 euro. POssibile anche il weekend lungo con i pernotti del venerdì e sabato e camera a disposizione la domenica, a 140 euro..

E' prevista anche la possibilità di fare il weekend lungo, dal giovedì alla domenica della gara.

Il Rifugio Sapienza è lo stesso hotel ove già da anni si recano atleti professionisti per i loro stage di allenamento. Sarà possibile allenarsi con alcuni di loro, sull'Etna a maggio in preparazione per il Tour de France.

Il Rifugio Sapienza e il suo piazzale nel maggio scorso sono stati il teatro dell'arrivo dell'ottava tappa del Giro d'Italia 2011, quella stravinta dal fuoriclasse spagnolo Alberto Contador: noi quel giorno c'eravamo con lo Stage 2011!

                  

 

Guarda qui le foto dello STAGE A&G 2011: http://www.facebook.com/media/set/?set=a.2037062570651.122246.1366846584&type=3&saved

E qui i video

COS'E' L'ETNA PER I CICLISTI:  http://video.gazzetta.it/etna-che-spattacolo-/c83a93cc-7ef0-11e0-9b2d-e00bc5b9b1eb

QUEL GIORNO LA TAPPA: http://video.gazzetta.it/contador-spazza-via-dubbi/606f1d16-7f14-11e0-9b2d-e00bc5b9b1eb

 

        

Il Giro scala il Vulcano verso il Rifugio Sapienza                   Gruppo di allenamento A&G al Rifugio Sapienza

 

Qui di seguito alcune notizie e video relative all'evento:

  http://www.aegsporting.com/index.php?option=com_content&task=view&id=137&Itemid=67

A&G Sporting news...

http://www.aegsporting.com/index.php?option=com_content&task=view&id=166&Itemid=63

http://www.aegsporting.com/index.php?option=com_content&task=view&id=132&Itemid=63

A&G Sporting news 2...

 

Inizio dello stage quindi previsto per la giornata del 7 maggio, qualsiasi orario è consentino, mentre dall'indomani sono previste sessioni di allenamento organizzate con Paolo Alberati. E' consigliato portare sia bici da strada che Mtb. E' possibile noleggiare a prezzi convenzionati le bici anche sul posto.

                  

Le giornate di allenamento verranno così organizzate:

Ogmi mattino "risveglio muscolare" su ROTOPRESS e RULLI disponibili  per tutti gli atleti A&G presenti allo stage direttamente nei locali del Rifugio Sapienza.

In alternativa passeggiata a piedi (ricordiamo che saremo a quota 2.000 mt) o pedalata sui rulli.

        

A seguire ore 8.30 - 9 colazione abbondante e  proteica, curata direttamente per noi dal "cuoco dei corridori" Domenico,.

Ore 9.30 - 10 sino alle ore 13.30 - 15 uscita in bici. A giorni alterni si pedalerà in pianura scendendo sulla Piana di Catania, il giorno successivo sessione di salita, con scalata del Vulcano (sino quota 3.000mt) in sella alla propria Mtb.

Pomeriggio dedicato ai massaggi (un massaggiatore Professionista sarà a nostra disposizione) e per chi desidera risalita (costo convenzionato con lo stage) con la funivia a quota 2.500 per un soggiorno ossigenante.

Ore 19.30 cena comunitaria, con meeting tecnico a seguire (ore 21).

Ogni sera verrà trattato un argomento diverso. Si parlerà di

- Alimentazione sportiva

- Allenamento con i Watt

- Allenamento in altura

 - Gestione mentale della gara

- Argomenti a richiesta...

 Durante lo svolgimento dello stage vi daremo la possibilità, per chi vuole, di svolgere TEST DI SOGLIA CON SRM E TEST BIOMECCANICO accompagnandovi presso il nostro STUDIO A&G SPORTING di Pedara (CT) a soli 15 minuti dal Rifugio

            

 Domenica 13 è prevista la partecipazione a due competizioni, per biker o stradisti: Gran Fondo del Vulcano Mtb (partenza a 5 km dal Rifugio Sapienza! Si andrà in bici alla partenza, appena sotto l'hotel. Vedi http://www.etnafreebike.com/etnabike2011.html ) o per chi preferisce la Gran Fondo Lombardobikes (vedi: http://www.lecomaridellamdd.it/calendariogf/granfondo.asp?ids=3401_gf-lombardo-bikes-2012 ) a Trapani. In caso di partecipazione a questa Granfondo si consiglia la ripartenza dallo stage dall'Aeroporto Puntaraisi di Palermo, a due passi dall'arrivo della gara.

I pernottamenti saranno sei, dal lunedì al sabato, è possibile prolungare di un giorno (la domenica precedente o quella seguente).

Il giorno domenica 15 maggio potremo usufruire di una o due camere lasciate a disposizinoe dal Rifugio Sapienza per tenere bagagli e fare doccia al rientro dell'allenamento. Tutte le altre camere sono già da ora prenotate dal Giro d'Italia per consentire la doccia ai corridori a fine tappa.

Il trattamento previsto dallo stage è quello della mezza pensione, l'hotel ad ogni modo non ha problemi a fornire, ove richiesto, la pensione completa. Il Rifugio Sapienza è dotato anche di Bar molto fornito di panini e dolci preparati ogni giorno

   
      

Alberati e Nibali al Rifugio Sapienza   

 

 Il costo totale dello stage è di 355 euro, il weekend lungo invece (pernotti del venerdì, sabato e doccia della domenica) costa 140 euro

nel prezzo è compreso:

- trattamento in mezza pensione (colazione e cena "da corridori": abbondanti e sane)

- utilizzo della Rotopress presso l'Hotel riservata agli atleti A&G

- allenamenti guidati con l'assistenza di Paolo Alberati

- prezzo convenzionato di risalita presso la Funivia dell'Etna

- 15% di sconto nell'acquisto degli integratori della linea Forza & Ossigeno

 

Per info e prenotazioni: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 

            

 

 

 
Gen. '12 - Il nostro FRANZ HOFER ha gią vinto! PDF Stampa E-mail

                      

 

Ha già vinto Franz: primo numero dell'anno, sulla neve di Carisolo (TN) e prima vittoria, sabato 14 gennaio nella 3 TRE Bike.

In compagnia del compagno di squadra Jury Ragnoli e Filippo Giuliani, nel team a tre formato per la speciale prova sulla neve, il nostro Franz ha sbaragliato il campo.

Se il buon giorno si vede dal mattino...

 
Gen. 2012 - Perle di saggezza da ALFREDO MARTINI PDF Stampa E-mail

                                              

Alfredo Martini, ex Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di Ciclismo, uomo simbolo del ciclismo eroico, capace di indossare la maglia rosa nei giri d'Italia di Coppi e Bartali, di giungere terzo nell'ordine d'arrivo della mitica tappa Cuneo-Pinerolo del 1949 vinta da Fausto Coppi su Gino Bartali (a 14 minuti di distacco!) e appunto Alfredo Martini, quell'Alfredo Martini oggi Presidente Onorario della Federazione Ciclistica Italiana è più che mai preziosa guida anche nel ciclismo moderno.

Novantenne sveglissimo, dotato di un'intelligenza fine ed un'eleganza ineguagliabile, ogni volta che proferisce il suo pensiero sa dispensare perle di saggezza anche ai giovani corridori di oggi.

Recentemente intervistato da Enzo Vicennati, in un bellissimo pezzo pubblicato sul numero di dicembre 2011 di Bicisport (www.compagniaeditoriale.it), riporta il suo pensiero sulla tattica ciclistica e sulle tecniche di allenamento, espresso durante una chiacchierata nello studio di casa sua con Filppo Pozzato.

Vogliamo regalarvi queste due perle di saggezza, per farvi conoscere il suo pensiero che da noi non può che essere condiviso e a voi riportato:

                                               QUANDO SI ATTACCA

                                        

Cattiveria, concentrazione, determinazione, intelligenza tattica: questo il credo che predica Alfredo. Conta sì essere forti, essersi allenati bene, ma conta soprattutto essere capaci a correre con attenzione e buttare sulla strada tutte le energie accumulate. Ricordate lo scatto di Contador sull'Etna nella nona tappa del Giro d'Italia 2011?

< Era da giorni che Alberto pensava a quello scatto - così hanno poi avuto modo di raccontare in seguito i suoi compagni di squadra e confidenti - lo voleva fare violento e determinato per  spaventare gli avversari e metterli buoni per tutto il resto del Giro >. A quanto pare, quel giorno è riuscito perfettamente nel suo intento...

 

LE SALITE IN ALLENAMENTO... 

Lavorare troppo fuori-giri in allenamento è sbagliato. L'adrenalina che tiene acceso il motore ad alti regimi in gara, poi in allenamento non ci sostiene, "protegge", carbura. In allenamento noi oggi usiamo il cardiofrequenzimetro e magari anche il misuratore di potenza, ma nulla come le nostre sensazioni ci possono spiegare quanto è giusto "tirare". Alfredo qui spiega magistralmente  l'intensità giusta: ora provate a riflettere per un attimo su quale sia l'intensità delle Ripetute Forza & Ossigeno e saprete ritrovarvi perfettamente in queste parole...

  

 
TRAINING: TEORIA E PRATICA. Rinnovata la sezione delle SCHEDE DI ALLENAMENTO PDF Stampa E-mail

                                      

 Con gennaio 2012 nasce una nuova iniziativa A&G dedicata alla preparazione atletica. Una rubrica ricca di contenuti tecnici, dedicata a chi non ha la possibilità di leggerci nelle nostre pubblicazioni in edicola, a chi non riesce a recarsi a studio A&G.

Attenzione: i contenuti sono riservati ai lettori registrati al sito. La registrazione è gratuita, facilissima, e veloce, ma obbligatoria per leggere i contenuti di questa sezione riservata.

 

A gennaio 2012 ricorrono dodici anni esatti da quando è iniziata la nostra collaborazione con la rivista Mtb Magazine, il magazine nazionale di riferimento per il movimento Mtb italiano ma che, relativamente alla preparazione atletica, negli anni è stato guida anche del ciclismo amatoriale su strada. E' più di un decennio infatti che migliaia di appassionati lettori conoscono il nostro modo di proporre allenamento tramite le pagine del "nostro" giornale. Ora inizia una nuova avventura, affiancata a quella di Mtb Magazine: le schede di allenamento che tradizionalmente trovavate nelle pagine del giornale, da gennaio 2012 le trovate anche qui.

Anzi, in alcuni casi esclusivamente qui!

Ovvio, rispetteremo i tempi di uscita del giornale, non sovrapporremo il nostro articolo a quello in edicola, ma lo pubblicheremo quando non vi sarà. Quando invece saremo anche nell'uscita del giornale posticiperemo di un mese l'articolo completo qui, anticipandovi però il "succo": la scheda di allenamento.

Il giornale infatti è un contenitore dinamico che può decidere di seguire un atleta, ma anche semmai un tema specifico o l'innovazione di un azienda e quindi, nel mese successivo, non dare continuità alla preparazione già impostata per il suo lettore e dedicarsi all'approfondimento tecnico di un prodotto.

A&G Sporting invece è uno Studio di Consulenza Sportiva che al centro del proprio interesse ha sempre ed esclusivamente la condizione fisica del lettore-atleta. E l'atleta pretende continutà, compartecipazione di obiettivi, di passioni. E rispetto: per la fatica che fa, per le emozioni che prova, per tutto l'insieme di quelle componenti che rendono fantastico lo sport.

Per questo noi siamo qui, a condividere con voi la fatica nella strada.

Ecco dunque una nuova sezione dedicata a voi.

Dedicata a gandi temi sull'allenamento, uno per ogni mese, periodizzato durante l'anno, per accompagnare l'atleta A&G nel corso della stagione verso il miglior rendimento atletico: sviscerando argomenti, soddisfacendo curiosità, approfondendo argomenti tecnici, cercando di carpire segreti ai professionisti.

Una sezione dedicata a chi può bastare seguire suggerimenti di allenamento ma non la "sua" tabella specifica di allenamento: noi ci siamo!

Anzi: approfondiamo, schematizziamo e qui vi proponiamo.

Basterà registrarsi al sito, nella sezione in homepage in basso a sinistra e potrete accedere liberamente alle SCHEDE DI ALLENAMENTO.

Qui http://www.aegsporting.com/index.php?option=com_content&task=category&sectionid=7&id=30&Itemid=102 il nostro contributo al vostro allenamento multimediale...

                      

 

 
Nov. '11 - Paolo Alberati e Giovanni Camorani e il mondo Born to Run al Party Bike Day (Montichiari) PDF Stampa E-mail

Giovanni Camorani e Paolo Alberati saranno presenti al Velodromo Fassa Bortolo di Montichiari domenica 20 novembre per inaugurare il nuovo centro “Born To Run RotoPress Training” che avrà sede proprio all’interno della struttura ovale. Dimostrazioni nel corso della mattinata e la possibilità di provare in esclusiva le macchine ideate secondo la filosofia Born To Run.

Brescia – E’ già attivo da qualche giorno ma quale occasione migliore poteva capitare per inaugurare il nuovo centro di valutazione e di allenamento legato al mondo “Born To Run & RotoPress training system” di Giovanni Camorani se non la grande festa del ciclismo che si terrà al Velodromo Fassa Bortolo di Montichiari (BS) domenica 20 Novembre visto che sarà proprio l’avveniristica struttura della nota località bresciana ad ospitare il nuovo centro di Giovanni Camorani.

                          

Durante la giornata dedicata al mondo delle due ruote, nello spazio espositivo riservato nel parterre del velodromo, sarà presente uno stand con tutto lo staff, capeggiato proprio dal creatore Giovanni Camorani, che illustrerà metodologie, protocolli di allenamento, integrazione e filosofia dell’intero sistema “Born to Run – RotoPress training system by Camorani” legato al concetto/metodoForza&Ossigeno, un sistema di training che allena il fisico ed il sistema biochimico.                  


Nato sui tornanti del San Baronto (Toscana) agli inizi degli anni ‘90, come riportato sull'atlante La vita in salita (edizioni Mart
ina BO), questo sistema di allenamento è basato su tre esercitazioni che vengono svolte senza pausa alcuna. L'esercizio di Forza&Ossigeno infatti ha il compito di allenare senza soluzione di continuità la forza, la potenza ed il consumo di ossigenoIn questo modo il lavoro neuromuscolare e l’impegno organico portano ad un aumento dei valori potenziali in minor tempo rispetto i metodi tradizionali!

Oltre all’ideatore di questa vera e propria filosofia di allenamento sarà presente anche Paolo Alberati, il cam
pione umbro che vanta nella sua lunga carriera iniziata proprio tra le file dei professionisti su strada anche numerosi stagioni ai vertici della mountain bike nazionale.

Proprio Alberati sarà testimonial numero uno del Born To Run Training, una filosofia che da molti anni ha sposato appieno e grazie alla quale ha potuto collezionare vittorie e successi di prestigio, mettendosi a disposizione di tutti gli appassionati presenti che vorranno ricevere informazioni e suggerimenti a riguardo


Nel corso della mattinata di domenica 20 si svolgeranno quindi due sedute dimostrative proprio all’interno del parterre fieristico del Velodromo di Montichiari. Nel cuore dell’Area Expo lo staff di Camorani sarà impegnato in spettacolari dimostrazioni di allenamento che arricchiranno il già fitto programma di giornata del Party Bike Day

 

 Ecco il programma ufficiale di giornata:

ore 09.30 - Apertura Bike Test e Area Expo
ore 10.30 - Dimostrazione “Born To Run RotoPress Training” by Camorani
ore 11.00 - Conferenza Alimentazione, Integrazione e Sport (presso la sala conferenze)
ore 11.30 - Dimostrazione “Born To Run RotoPress Training” by Camorani
ore 12.30 - Buffet di benvenuto
ore 13.00 - Consegna riconoscimenti del Comitato Provinciale F.C.I. di Brescia 
ore 13.30 - Premiazione Circuito Bresciacup 2011
ore 15.00 - Premiazione Oglio Chiese Challenge
ore 16.30 - Master MTB 2011
ore 18.30 - Vestizione Maglie Xc Verona e Orobie Cup
ore 19.30 - Gara Spettacolo su pista con i big dell’off-road nazionale


Comunicato Stampa Ufficiale
Party Bike Day 2011


 
Il dott. FABRIZIO DURANTI racconta la "storia di Paolo Alberati"... PDF Stampa E-mail

 

Nuova interessante iniziativa del "nostro" dott. Fabrizio Duranti che da qualche giorno propone nel suo sito www.studio-duranti.it la pubblicazione di "storie" di successo dei suoi pazienti, che rappresentano di fatto un nuovo modello interattivo di comunicazione tra medico e  pazienti, oltre che un valido supporto informativo per tutti coloro (e sono tanti) che sono interessati al modello HMP Human Maximum Performance di cui Fabrizio è promotore.

Cliccando su "la storia di Paolo" è possibile leggere anche il percorso formativo del nostro Paolo Alberati, la sua evoluzione da paziente-sportivo a "testimone" del metodo dott. Duranti, diventando infatti anche autore di alcune pagine dei libri di successo editi dal dott. Duranti con la casa editrice Sperling & Kupfer, tra i quali "Il Circolo Virtuoso del Benessere ", "Un Medico Per Amico " e "Per Sempre Giovani ".

Infine il dott. Duranti dà anche la possibililità di interagire con gli autori delle storie da lui pubblicate, basta cliccare "commenta la storia" e Paolo Alberati potrà darvi il suo contributo tecnico sulle problematiche da voi proposte, con la supervisione del dott. Duranti.

Buona lettura.

 
Set. 2011 - Il nostro VINCENZO GAROFALO (POWERTAG MATRIX JAPAN) settimo al Tour d'Hokkaido PDF Stampa E-mail

      

 

La sua città, Noto in provincia di Siracusa, lo sta già attendendo per fargli festa e conferirgli l'onoreficienza di "ambasciatore della città nel mondo": la festa è prevista per domenica 9 settembre. E il suo "nuovo mondo" è il Sol Levante, Vincenzo infatti in tempi di globalizzazione è nel suo genere un precursore, corre infatti già da alcune stagioni con società ciclistiche giapponesi, in quest'ultima stagione in particolare per il team Powertag - Matrix.

Ed in questi giorni, impegnato nel Tour d'Hokkaido, Vincenzo si sta nuovamente mettendo in mostra: settimo nella tappa di Sabato 17 settembre, vinta dal suo compagno di squadra Takairo Yamashita.

Noi di A&G Sporting che abbamo Vincenzo in procura sportiva, siamo suoi allenatori e soprattutto tifosi, auguriamoa a Vincenzo che arrivi quanto prima la meritata vittoria e con essa il contratto che merita anche per le prossime stagioni.

 
LUGLIO '11 - Stage con PODIO sul Mount Evans per A&G SPORTING PDF Stampa E-mail

             

                   

DENVER (Colorado) – Si è concluso lo stage in altura BORN TO RUN nelle Rocky Mountain. Terzo stage della stagione 2011, dopo quello di gennaio a Maratea (Rc) e maggio sull’Etna in occasione del Giro d’Italia, anche quest’anno l’esperienza americana è stata fonte di molti importanti studi e ricerche effettuati con Giovanni Camorani (ideatore e titolare del Sistema Born to Run), in particolare sull’espressione del lattato, di SpO2 e Ph salivare a quote estreme, ossia ai 4.307 mt del Mount Evans, dove si può arrivare pedalando (la Mount Evans Road è la strada asfaltata più alta degli States).

             

Anche quest’anno i partecipanti allo stage hanno potuto confrontarsi anche in gara, il giorno 23 di luglio, con risultati particolarmente significativi. Pensare che il nostro Paolo Alberati (da poco ritirato dalle corse professionistiche e in Colorado solo per accompagnare gli atleti allo stage, ma ugualmente impegnato in gara per impegni già presi prima del ritiro) ha corso con i pro' e ha addirittura “rischiato” di vincere!

Metro dopo metro sempre nel gruppetto dei migliori, in testa alla gara sono rimasti solamente in due sopra quota 4.000 mt, il nostro Alberati e lo jankee-russo Poposky, per poi essere ripresi ai 300 metri dal traguardo dall’altro americano Case che lanciava la volata al termine di un forcing (non recuperato) del nostro Alberati, il quale quindi al termine della volata ristretta, finiva terzo.

Festa per gli scalatori americani, la Mount Evans Hill Climb è una corsa in salita molto ambita dai migliori corridori d’oltre oceano, pensare che lo scorso anno aveva vinto Peter Stetina del Team Garmin, e due anni fa (e per quattro volte) il forte scalatore Tom Danielson, quest’anno non in gara perché impegnato al Tour de France ove ha concluso in nona posizione assoluta...

     

Alberati in cima al Mount Evans


Per maggiori info sulla gara cliccare www.bicyclerace.com

Per altre info sullo stage e risultati scientifici tra qualche giorno potrete essere aggiornati direttamente su www.camorani.com

 

                                           FOTOGALLERY

                       

Lo studio del PH salivare con GIOVANNI CAMORANI

 

 

Uno degli allenamenti suggeriti da Gioavanni Camorani ed effettuati con POWERTAP sino quota 4.300 mt sul M. Evans

 

Una parte del gruppo di lavoro dello stage difronte al Centro di allenamento Born to Run di Dillon (Co) a quota 2.800 mt

 

American Style in cima al Mount Evans...

 

                      

Un momento di confronto un una pausa di allenamento...

 

                                                        

                                                          Rocky Mountain Cyclist di Agosto 2011

 
GIUGNO - A&G SPORTING accompagna la Nazionale di Ciclismo Professionisti PDF Stampa E-mail

       

 

CATANIA - Gradevole e fortunata l’esperienza che abbiamo potuto vivere alla vigilia del Campionato Italiano Professionisti 2011, quando il CT della Nazionale e amico Paolo Bettini ci ha chiesto di accompagnare i suoi ragazzi sul percorso etneo di Aci Catena che i ragazzi avrebbero dovuto percorrere in gara pochi giorni dopo. Quindi pedalando con la Nazionale è nata l’idea di una bella intervista da pubblicare su BS Bicisport di Luglio, che potete trovare e leggere in edicola.

Giornalismo e ciclismo, pedalare e raccontare insieme si sposano molto bene...

 

        

Accanto a Giovanni Visconti, poi Campione Italiano...

 

              

La prima pagina dell'articolo uscito su BS di luglio

 
LUGLIO '11 - Riparte il LABORATORIO A&G e Born to Run in COLORADO PDF Stampa E-mail

             

Dopo gli stages delle due scorse stagioni, dove avevamo già considerato la problematica della desaturazione di ossigeno che limita la prestazione, ma nel contempo stimola anche l’organismo a doversi migliorarsi, quest’anno in partenza per Dillon (Co. quota 2.800 mt) approfondiremo alcuni particolari essenziali relativi alla produzione di lattato e smaltimento enzimi della fatica alle altre quote. Lo studio degli scorsi anni si basava principalmente sulla quantificazione della saturazione di ossigeno in determinati diversi periodi, appena arrivati, durante ed alla fine dello stage/ricerca. Ebbene abbiamo visto valori molto, molto importanti che sono stati molto utili per gli stage di allenamento dei nostri atleti nelle alture dell’Etna e delle Dolomiti e principalmente sono stati importanti per “costruire” i nuovi protocolli F&O per la stagione 2011.Ora le nuove rilevazioni ci consentiranno di ampliare ancor di più le nostre conoscenze sull’altura e capirne i reali vantaggi nel training dell’atleta evoluto degli anni duemila.

 

Importante è stimolare il fisico in modo corretto, EVITARE i rischi.

Infatti, specialmente in alta quota non si può sbagliare altrimenti i vantaggi si tramutano in svantaggi, per esempio è fondamentale osservare un giusto periodo di acclimatamento, alle alte quote ci sono anche i rischi: mal di montagna acuto, emicrania, nausea, insonnia ecc. Al nostro gruppo non è successo niente di tutto ciò pur soggiornando ai 2800 metri di Dillon, si riposa, si dorme bene e si recuperano le energie giorno, dopo giorno, quindi nessun problema, però abbiamo osservato con scrupolosità il protocollo! Qualche problema è sorto in alta quota oltre i 3600 metri, lo sforzo ha fatto avvertire qualche capogiro ad un nostro atleta che probabilmente ha esagerato con l’impegno. 

 

Dillon, il protocollo dello stage in alta quota.

Arrivati tutti da bassa quota (Canossa, Bologna, Catania, Prato, Faenza, Bolzano) nei primi 3 giorni il training sarà di moderata intensità, qua si osservano più le sensazioni che il cuore che non sale come a bassa quota, nelle prime 3 uscite sceglieremo scelto percorsi facili, a Dillon si possono trovare lunghi tratti di pianura a circa 3000 metri. Dal quarto giorno in poi salite a volontà, però tutto lavoro aerobico! Ai muscoli, cuore compreso, debbono sempre arrivare le giuste quote di ossigeno, è importante soprattutto curare la respirazione. Appunto è sulla respirazione sul potenziamento e sulla gestione neuromuscolare dell’azione che ci siamo particolarmente concentrati. Vediamo perché!

                       

Saturazione ossigeno Appena arrivati ai 4307 metri del Mount Evans.

Dalle esperienze degli anni passati, saliti in auto, quindi in poco tempo, il test che quantificava la desaturazione è stato sorprendente, il tasso di ossigeno nel sangue di tutti noi era più basso del previsto, infatti, il saturimetro mostrava valori preoccupanti, ben sotto quel 90% che rappresenta il confine di sicurezza. Questa misurazione è stata importante perché i valori sono stati ricontrollati dopo un paio di settimane e benché la misurazione sia avvenuta dopo la scalata in bici, il tasso di ossigeno nel sangue era maggiore in tutti. Ciò dimostra che l’organismo, se sottoposto ad un graduale e“giusto” lavoro, ha ampi margini di adattamento e miglioramento.

 

Presto da Dillon vi aggiorneremo sui nuovi sviluppi dei lavori, con foto e documentazioni. Per il momento non ci resta che augurarVi buona estate a tutti.

                      

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Pross. > Fine >>

Risultati 20 - 38 di 93
© 2019 A&G Sporting Oficina
aegsporting.com partita iva n. 02839530546