Ultim'ora

STAGE in AL...
                  Sedersi su una s...
  Provate ad immedesimarvi nella testa e nelle gambe del francese Laurent Fignon, maglia gial...
AeG - Sporting Studio di Consulenza Sportiva
News
25 Dic.10 - Buone Feste a tutti gli sportivi... PDF Stampa E-mail

<Come lo sport la vita è uno sforzo, una gara, un rischio, una corsa, una speranza verso un traguardo>

(Karol Wojtyla)

 

 Che domani sia un nuovo giorno, che le feste portino serenità e il nuovo anno nuovi e coinvolgenti traguardi da sognare prima e realizzare poi con tutte le forze, con Passione.

 

Tanti auguri da noi, quest'anno insieme agli amici dell'Avis di Gualdo Tadino, tutti protesi all'organizzazione del prossimo Campionato Italiano Mountainbike di cui noi di A&G saremo partner.

                      

 

 
A&G SPORTING a Padova presso LASALAMACCHINE per una CONFERENZA sull'allenamento indoor PDF Stampa E-mail

              

 

Lunedì 22 novembre il nostro Paolo Alberati sarà presso la palestra LASALAMACCHINE di Rubano (PADOVA) a tenere una conferenza sull'ALLENAMENTO INDOOR insieme all'amico Franco Natali, titolare del Centro Sportivo.

A&G Sporting porterà la propria esperienza agli atelti padovani, raccontando su quanto è importante allenarsi BENE indoor nei mesi invernali.

Si parlerà di sala macchine, di pesi, di velocizzazione su spinbike o rotopress, verrà proiettato un tralier del DVD Inverno, la parte relativa all'allenamento indoor.

http://www.youtube.com/watch?v=C3wwYfFbicg&feature=player_embedded

Lasalamacchine è il Centro Servizi e Consulenza per chi pratica lo sport: da chi vuole tenersi in forma all’amatore all’atleta

Offre servizi che vanno dai corsi collettivi al personal trainer, dalla rotopress tension al circuit training, dalla fornitura di complementi alimentari naturali al dietologo sportivo, dal massaggiatore alla consulenza di un centro fisioterapico

 

            

 
20 Nov. FRANZ HOFER, campione di Mountainbike, si allena con noi PDF Stampa E-mail

                     

Oggi inizia la collaborazione tra Franz Hofer e A&G Sporting.

Franz è un giovane campione di Mountainbike, tricolore Under 23 nel 2005, poi sul podio di alcune prove di Coppa Europa, nella stagione 2011 cerca l'anno della consacrazione.

Una idea nata sui picchi delle Dolomiti, quando pedali rilassato sul Sellaronda e ragioni a prospettive, sogni da realizzare, e il sudore scorre...

 Prima l'incontro all'Hotel Savoia al Passo Pordoi, poi il primo atto della stagione 2011. Con gradita sorpresa: Gibo Simoni che bussa alla porta e ci viene a trovare. Incredibile, due trentini in umbria, amici e compagni di allenamento che, giuriamo,non sapevano l'uno dell'altro, si ritrovano sulle rive del Lago Trasimeno.

                   

Franz proprio oggi ha cominciato con il TEST DI SOGLIA, poi la valutazione BIOMECCANICA, poi il primo colloquico con il nostro MENTAL TRAINER dott. Fabio Forzini.

La stagione prossima avremo un motivo in più per tifare ciclismo e mountainbike sui campi di gara.

 

                  

 

 
19 Nov. Toc toc, ciao sono GIBO SIMONI... PDF Stampa E-mail

                      

Una piacevolissima sorpresa, un gesto da grande Uomo, da amico dei campi di gara, Gibo Simoni ci è venuti a trovare a Studio a Castel Rigone.

E' stata grande la gioia e la sorpresa allo stesso tempo mentre, impegnati in alcuni test con atleti nostri amici, abbiamo visto comparire sulla porta il campione trentino, vincitore di due giri d'Italia, campione italiano su strada tra i dilettanti, campione tricolore nella Mountainike e uomo di grande Ciclismo.

 Grazie Gibo

 

                            

    

                                

Leggi tutto...
 
9 Nov - A&G Sporting con NIBALI sull'Etna per una ricognizione pre-GIRO PDF Stampa E-mail

 

E' stato un Vincenzo Nibali sereno e concentrato quello che abbiamo avuto il privilegio di accompagnare insieme ai due tecnici Liquigas Paolo Slongo e Alberto Volpi sulle rotte della nona tappa del prossimo Giro d'Italia, la Messina-Etna (Rifugio Sapienza).

E' grandissima la classe dell'Uomo Vincenzo Nibali, appassionato del suo lavoro e nostro sport, gentile e curioso di ogni cosa che lo circonda. 

                                            

 

E' stata la nostra conoscenza con il luogo (il Rifugio Sapienza è centro di allenamento in altura convenzionato A&G Sporting) che ha spinto Rosario Fina, ex CT della nazionale Under 23 e amico comune tra noi e lo staff Liquigas, a contattarci per accompagnare il campione messinese e gli uomini fidati del suo staff sui tornanti dei due versanti della scalata al Vulcano Etna.

Tanti i particolari tecnici discussi, top secret vista la riservatezza della ricognizione, ma vi assicuriamo che a contatto con Vincenzo non sorprende lo spessore di campione che tutti già conosciamo, ma prima ancora quello di Uomo perbene,

Noi auguriamo a Vincenzo ogni fortuna, l'Italia ciclistica lo riconosce come proprio simbolo.

              

                         

 

Vedi il VIDEO DI NIBALI sull'Etna:

http://video.gazzetta.it/ciclismo-nibali-vulcano/be50adb8-ee42-11df-8bdc-00144f02aabc

 

 
Alberati intervistato a RADIO 24 - Il Sole 24h su BARTALI PDF Stampa E-mail

 

                           

                        

                          Andrea Bartali (figlio di Gino) a RADIO 24 con il giornalista Dario Ricci

 

Riascoltiamo insieme un'interessantissima trasmissione ragiofonica di RADIO 24 - IL SOLE 24 ORE , un approfondimento sull'attivià partigiana del ciclista campione indimenticato Gino Bartali, approfondimento portato avanti insieme al nostro Paolo Alberati e ad Andrea Bartali, figlio dell'indimenticabile Ginettaccio.

In una puntata della rubrica A BORDO CAMPO curata dal bravissimo Dario Ricci, i due parlano appunto dell'indimenticabile campione fiorentino, della sua attività di ciclista per i poveri e perseguitati durante la seconda guerra mondiale.

Grande risalto viene infatti dato in questi giorni alle vicende belliche in cui Gino Bartali si è fatto postino in bicicletta per salvare vite umane.

Anche la Gazzetta dello Sport ha dedicato una pagina intera a Gino Bartali raccontando non le due numerosissime vittorie ciclistiche, ma proprio questi fatti di altissimo valore umano.

                                                

           

                                             Gino Bartali è sempre nei nostri cuori.

 

 

GUARDA il sito di RADIO 24  e ASCOLTA la trasmissione "A BORDO CAMPO":

http://www.radio24.ilsole24ore.com/programma/a-bordo-campo/2010-11-07/lalbero-gino-bartali-salvatore-143815.php?idpuntata=gSLAqcKdF&date=2010-11-07



   

                       Andrea Bartali e Paolo Alberati in conferenza ad Assisi


 
GIRO D'ITALIA sull'ETNA: A&G Sporting al RIFUGIO SAPIENZA con stage d'altura nei giorni del GIRO PDF Stampa E-mail

             

Finalmente è successo: il Giro d'Italia il prossimo 15 maggio salirà con una tappa spettacolare sin sul piazzale del Rifugio Sapienza, centro A&G Sporting di allenamento in altura già da anni, dove si conlcuderà l'ottava tappa.

 Ovviamente noi di A&G Sporting insieme al Sistema Born to Run di Giovanni Camorani ci siamo già attivati per riservare a voi nostri atleti una settimana indimenticabile, tra mare e cielo, sulle pendici del Vulcano. Vi proporremo infatti una settimana di stage in altura proprio durante il Giro e vedrete arrivare i corridori domenica pomeriggio sotto il balcone della vostra terrazza. A breve conoscerete i particolari.

Intanto gustatevi l'idea...

         

 

     

 
10 set. - Incidente di bici a Paolo Alberati: UN RIGRAZIAMENTO PER I TANTI MESSAGGI DI VICINANZA PDF Stampa E-mail

                                     

                         Il chirurgo dott. Massimo Massarella con Paolo in sala operatoria

 

Ciao ragazzi questa mia per informarvi che domenica scorsa 5 settembre ho avuto una brutta caduta ove ho rotto omero, radio e ulna, in compagnia di 5 costole. Sono caduto (ovvio, purtroppo) dalle bici...
Ero di ritorno verso la doccia dopo la gara Appennino Superbike ove ero in testa seguito dal colombiano  Rojas e dal marchigiano Minnucci a breve distanza. Poi le indicazioni assenti sul percorso e quelle erronee di un addetto sul percorso ci hanno infilato in un bosco senza sbocco, almeno a me e Rojas con altri... da cui sono uscito incazz... e graffiato come da dentro una gabbia di gatti tigre dopo circa un'ora.
Quindi ritrovato un asfalto utile per tornare in zona ritrovo a Fabriano, a quel punto rassegnato e sereno perché fuori dai giochi ho visto un cespuglio ancora impigliato nella bici e per toglierlo con la mano destra ho perso il controllo della bici andando a impattare contro il guard rail doppio della Statale 76.
Sì lo so, caduta da scemo... di fatto il braccio destro è rimasto impigliato nel guard rail, mentre la bici ha continuato la sua corsa... e il risultato lo conoscete. Ho anche qualche bel taglio provocato dai fantastici guard rail italiani, ma almeno per quello hanno già ricucito tutto.
La bici, che roccia, lei è sana e ironia della sorte è rimasta lì appoggiata al guard rail a "guardarmi" come a dirmi: che cavolo hai combinato o bischero (in Sicilia si direbbe diversamente...)!

Ora sono ricoverato nell'ortopedia di Perugia dopo il trasferimento dal fantastico e umanissimo reparto di Pronto Soccorso di Fabriano, mi hanno operato pochi giorni fa e messo placche, viti e quant'altro, tutte rigorosamente in titanio (mi sono raccomandato!). Un'operazione ove ho chiesto di rimanere sveglio: vedere all'opera ortopedici dello sport con gli attributi come i doc. PANTI (padre e figlio insieme in sala, giovanissimi) e il mitico doc. MASSIMO MASSARELLA (nella foto con me): un'esperienza che NON dovevo né potevo perdere. E' bagaglio culturale di sport, la certezza di consigliare in futuro, se necessario, ai miei atleti chi scegliere come equipe. In assoluto una sicurezza. Sembra assurdo dirlo, ma questa e' stata una delle esperienze più significative della mia vita sportiva. E poi d'ora in poi la "solita" e lunga riabilitazione, al momento non quantificabile.

              

                Il giovanissimo e bravo dott. Alessandro Panti aiuta Paolo con la fisioterapia

 

Ora son qui che scrivo (a fatica, non sono mancino e ho un po'...di
dolorini) e penso a un po' di tutto, alla Vita che ancora una volta mi ha regalato una sfida, la sfiga, i tanti buoni propositi e sacrifici fatti non proprio conretizzati, sogni e progetti non realizzati, tutto qui ora dentro di me...
Ma soprattutto accompagnato dai tantissimi messaggini e mail di incoraggiamento ricevuti desidero ringraziare pubblicamente tutti quanti e grazie al nostro sito posso farlo con minor fatica visto che con un solo messaggio posso raggiungere davvero TUTTI i miei amici e appassionati di bici come me.
Ringrazio ovvamente anche l'equipe medica che mi haa operato. Un abbraccio a tutti, anche se non troppo potente ma solo perché ora non riesco a stringere troppo.

Paolo Alberati

 
LA VOGLIA del Campione... PDF Stampa E-mail

 Ogni Corridore ama il proprio sport e la propria bici, tutti sostengono di avere "la voglia" di
 pedalare, ma sono i Campioni quelli che sanno sublimare quella VOGLIA...


Provaci anche tu, nelle sfide di ogni giorno, dalle più piccole alle più grandi, a far ricorso a quella Voglia: nulla è impossibile. Basta crederci e volerlo con tutto sé stessi. Ecco, la Voglia....



Dal film "Gino Bartali l'Intramontabile" RAI TV
2006, Regista Alberto Negrin, Attore protagonista Pier Francesco
Favino, con la partecipazione di Paolo Alberati nel ruolo di
controfigura sui pedali del Bartali in bici

 
Il "momento della decisione" di FAUSTO COPPI... PDF Stampa E-mail

 Il momento della decisione…  

(estratto, non pubblicato, dal libro "Fausto Coppi, un uomo solo al comando" - Giunti 2009 - Aut. Paolo Alberati)

 

                        

 

<I giornalisti lo assalgono, sono curiosi, vogliono sapere di più di questo ragazzo ossuto e con le gambe lunghe e che va così veloce in bicicletta. Vogliono sapere da dove viene, come si allena, cosa mangia. E poi, soprattutto, vogliono sapere dove vuole arrivare, ma anche cosa pensa quando pedala e gli chiedono cosa ci sia di veramente esaltante nella vita del ciclista. Lì per lì a caldo Fausto più volte gli ha risposto: «quando si taglia il traguardo in prima posizione». Ma poi pensandoci bene, realizza che il momento più bello della vita del corridore è quello della “decisione”. Sì, la decisione di attaccare, per vedere poi sgretolarsi il gruppetto alle spalle, che perde un pezzo alla volta e tu rimani solo in testa alla corsa, involato verso il traguardo. Sparito dalla vista, risucchiato dalla strada anche il suo campione preferito di gioventù, Gino Bartali. Questa è la vera goduria, una dimostrazione di forza perentoria, prima di tutto a sé stessi e poi via a spingere alla morte, col cuore che ti sale in gola, verso il traguardo. A questo punto le gambe ed il cuore ti si rimpossessano di ansia, perché non sai se ce la farai a reggere sino al traguardo e forse incominci a maledire il momento in cui ti è passato per la testa di andartene da solo. Poi l’arrivo al traguardo è bello sì, ma a quel punto il gusto della vittoria è già stato assaporato. Ma il momento della decisione questo sì che è da brividi: ti giri intorno, vedi corridori che fanno fatica, guardi avanti e la strada si inerpica, poi guardi dentro di te e senti le gambe che sono piene di forza, ti senti lucido e  determinato, vedi gli avversari più piccolini di quello che sono. E decidi di partire, attaccare, andare. Questo sì che è decisamente l’aspetto più esaltante della vita del ciclista. Del campione soprattutto, viene da aggiungere per precisione>. ( Paolo Alberati)

Chi è ciclista, chi ha vinto almeno una volta in vita sua una corsa ciclistica, capisce cosa voleva dire Fausto Coppi...
PS: la casa editrice aveva tagliato, con ottica editoriale da "non ciclisti", questo pezzo. E me ne sono accorto tardi, sennò lo rimettevo. Qui ora desideravo rendergli giustizia condividendolo con Voi... 

 

 

Fausto Coppi in cima al Passo Pordoi nel 1952. Dietro di lui a destra l'Hotel Savoi, Centro Studi Born to Run per l'altura ai nostri giorni

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Pross. > Fine >>

Risultati 39 - 57 di 93
© 2019 A&G Sporting Oficina
aegsporting.com partita iva n. 02839530546